La corsa al Capidoglio come Game of Thrones



Spopola su Internet un divertente video che paragona la corsa al Campidoglio alle vicende narrate da Game of Thrones. Si incontra così è Ned Stark/Ignazio Marino, «un uomo che non temeva i poteri forti perché non li capiva». Petyr Baelish/Alfio Marchini è presentato come «un imprenditore che mira al Palazzo dopo mille palazzine». Daenerys Targaryen/Virgina Raggi è invece «una donna del popolo si prepara allo scontro a colpi di scontrini».
Roberto Giachetti diventa Jaquen H’ghar, devoto al Dio dei Mille volti, ossia «un servo di una forza oscura che ci mette la faccia anche se nessuno se la ricorda». Attraverso i personaggi di Brienne di Tarth e Cersei Lannister, Giorgia Meloni è descritta come «una donna violenta pronta a cambiare con Photoshop». Il tutto con un chiari riferimento agli evidenti ritocchi apposti sui suoi manifesti elettorali. Hodor è invece paragonato all'integralista Mario Adinolfi, descritto come «un grosso rimbambito monotematico ma buono a nulla». Non è dato di sapere se gli autori del video abbiano preso in considerazione anche questo aspetto, ma l'attore che interpreta Hodor è gay e parte delle vittime sacrificali della politica omofoba di Adinolfi..
L'ultimo personaggio è Stannis Baratheon/Guido Bertolaso, «un uomo che si ritira e leva le tende, ma a L’Aquila ci sono ancora».

Clicca qui per guardare il video.
3 commenti