Lo stato di Nauru ha depenalizzato l'omosessualitá



Nauru è un mini-stato insulare dell'Oceania della Micronesia, indipendente dal 1968, composto da una sola isola di 21,4 km² con 10.000 abitanti. Da 177 l'omosessualità era vietata sulla base di una norma derivante dall'epoca coloniale tedesca, la quale prevedeva pene detentive sino ai 14 anni.
All'interno del Crimes Act 2016 che ha modernizzato il diritto penale dell'isola, la norma è stata eliminata. Di contro è stato introdotto il reato di stupro, sino ad oggi inesistente in uno stato che criminalizzava l'amore ma non la violenza sessuale.
La questione sulla leggi vigenti era stata sollevata da quanto avvenuto lo scorso marzo, quando due rifugiati politici si erano innamorati fra di loro e sono stati vittima di pesanti violenze ed aggressioni che non potevano essere punite sulla base delle leggi che prevedevano la criminalizzazione dell'omosessualità.
2 commenti