Russia. Arresti per aver mostrato bandiere arcobaleno durante la parata del 1° maggio



In Russia è tradizione che la parata del primo maggio ospiti anche la più grande manifestazione per i diritti gay del Paese. Nel 2015 si stima che il numero di partecipanti al "Rainbow Block" abbia coinvolto più di 600 persone.
Quest'anno le autorità hanno deciso di reprimere anche quell'ultima partecipazione ed arresti sono stati eseguiti sia a Mosca che a San Pietroburgo. Alcuni attivisti lgbt si erano uniti alla manifestazione e sono stati individuati e fermati dalla polizia non appena hanno mostrato una bandiera arcobaleno.
Nei giorni precedenti, le autorità avevano tenuto sotto controlli i social network per censurare qualunque messaggio potesse servire all'organizzazione della manifestazione lgbt, così come è stato segnalato che nonostante la manifestazione fosse pacifica, la polizia ha trattato gli arrestati come se avessero esercitato violenza.
5 commenti