Svezia. Tess Asplund sfida da sola 300 neonazisti



Si chiama Tess Asplund ed è la donna che da sola ha vinto su 300 neo nazisti svedesi. Si è pizzata nel bel mezzo di un corteo del partito di estrema destra Nordiska motståndsrörelsen e è stata ferma a guardati sfilare uno per uno, con il pugno alzato a simbolo delle prime lotte per i diritti. Lo stesso pugno di Tommie Smith sul podio dei 200 metri alle Olimpiadi a Città del Messico, nel Sessantotto.
Si è trattato di gesto forte e silenzioso, a difesa del contrasto ad ogni razzismo. E basta osservare l'attenzione mediatica che ha ottenuto con il suo coraggio per comprendere come sia stata lei a vincere. Da sola contro 300 persone, senza mai abbassare lo sguardo e senza mai mostrare cedimento nella sua battaglia per un mondo più giusto ed equo.
3 commenti