Aggressione omofoba a Treviso: organizzatore del Pride accerchiato e preso a pugni



I fatti risalgono alla notte fra sabato e domenica: in piazzale Burchiellati, a Treviso, era stato allestito il palco su sui si era svolta una festa in occasione del pride cittadino. Terminati i festeggiamenti e smontato il palco, un membro del comitato organizzatore si era fermato in compagnia di una ragazza a ripulire il piazzale dagli ultimi rifiuti rimasti dai festeggiamenti. È a quel punto che 15 uomini gli si sono avvicinati ed hanno iniziato ad insultarlo con frasi omofobe.
L'uomo ha cercato di allontanarsi, ma gli aggressori lo hanno accerchiato ed hanno iniziato a colpirlo con calci e pugni. Uno del gruppo, visibilmente ubriaco, si è anche sfilato la cintura dei pantaloni per provare a colpirlo con la cinga anche se alla fine è stato fermato dai suoi amici.
Qualcuno ha allertato la polizia e al suono delle sirene gli aggressori si sono velocemente dileguati nella notte. La vittima è stata accompagnata al pronto soccorso del Cà Foncello per le cure del caso, poi ha presentato denuncia contro ignoti. La polizia è ora al lavoro per cercare di identificare i responsabili.
1 commento