Arrestato ex sacerdote per abusi sessuali su 7 bambini



L'ex sacerdote è accusato di aver abusato sessualmente di sette minorenni. Li avrebbe adescati in chat e poi a seguirlo nella sua abitazione per compiere atti sessuali, a volte anche di gruppo.
La polizia postale di Bari ha notificato un'ordine di custodia cautelare per  Giovanni Trotta,  un ex-sacerdote che venne ridotto allo stato laicale dal 16 marzo 2012. Due anni più tardi iniziò a fare l'allenatore di una squadra di calcio giovanile del foggiano, continuando a spaccarsi per sacerdote dinnanzi ai bambini e ai loro genitori. Per tutti lui era don Gianni.
Il 55enne è accusato di violenza sessuale nei confronti di cinque ragazzini, di età compresa tra i 12 e i 13 anni, che erano stati affidati alla sua custodia in sia come dirigente e allenatore della squadra di calcio che come docente di lezioni private. L'accusa include anche l'adescamento di due dodicenni, un ragazzo e una ragazza, che sarebbe avvenuto attraverso il loro profilo Facebook.
Secondo la ricostruzione, la ragazzina veniva usata come esca dall'ex-sacerdote per convincere i bambini a recarsi nella sua abitazione.
L'accusa mossa all'ex sacerdote è quella di violenza sessuale, adescamento di minori, pornografia minorile e divulgazione di materiale pedopornografico. L'uomo risulta già a processo anche per un'altra accusa di violenze sessuali ai danni di un undicenne e sarà giudicato dal tribunale di Bari il prossimo 14 luglio.
3 commenti