Come i giornali italiani hanno trattato la strage di Orlando


·
«Purtroppo l'attentato di Bruxelles ha avuto 10 volte più risonanza rispetto a quello di Orlando, io non credo che sia una questione di vicinanza geografica con l'Italia .. Credo più semplicemente che viviamo in una società ipocrita e omofoba che considera i membri della comunità LGBT cittadini ancora di serie B». È quanto Nina Moric scriveva ieri sulla sua pagina Facebook.
Purtroppo pare difficile darle torto, almeno a giudicare da come la notizia sia stata trattata oggi dai principali quotidiani italiani. Ad esempio Il Foglio non dedica neppure una riga all'accaduto, preferendo dedicarsi alla strenua difesa de Il Giornale e della sua decisione di relegare il Mein Kampf di Hitler ai propri lettori. Anche Libero non è apparso molto interessato alla strage, relegando la notizia in un breve trafiletto laterale: la sua apertura è tutta dedicata ad un attacco del Pd e pare che cinquanta gay morti non meritino altrettanta attenzione.
Infelice pare la celta de Il Messaggero di parlare della discoteca gay come di un «locale dei gay», così come non brilla per buongusto Il Tempo e il suo titolare "Il gay pride dell'Isis". Ed è sempre Il tempo a parlare di «night per omosessuali» il relazione al Pulse, ossia una normalissima discoteca che certo non aveva quella accezione che si è solita attribuire ad un night.
Perplessità suscita anche Il Fatto Quotidiano per aver relegato la notizia in un box, preferendo dare risalto alla Boschi.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12]
7 commenti