Don Nando Ottaviani contro l'integralismo: «Tutti pronti a scagliare la pietra e poi in casa fanno peggio»



Se la Chiesa Cattolica potrà avere un futuro, è grazie a quai preti coraggiosi che il Vangelo hanno deciso di leggerlo e non di usarlo come un'arma di offesa. Tra loro c'è anche don Nando Ottaviani, un sacerdote di Lucca che ha preso una posizione chiara e decisa contro quell'integralismo cattolico che si è lanciato nel vomitare condanne morali contro le vittime della strage di Orlando.
In un video di 8 minuti registrati durante un viaggio in automobile, il sacerdote ha esordito ricordando come un cristiano evangelico abbia sostenuto su Facebook che quella strage fosse un bene, perché è stata un giudizio di Dio. Ed è da proprio lì che il sacerdote è partito per affermare: «Ma vi rendete conto? Uomini di chiesa, uomini di culti e persone che si reputano cristiane sono i primi a condannare, a mettere al rogo queste persone. Era un gruppo di persone che era andato a ballare nella tranquillità. Ma che c'entra il giudizio di Dio? Ma la volete far finita? E poi ci si lamenta che la gente esce di chiesa e bestemmia quando noialtri, vedendo queste cose, ci mettiamo subito Dio di mezzo. Ma Dio è amore, è padre, ama tutti! La volete far finita a screditare tutti? Dio è così, per chi ci crede. Chi non crede viva la sua religione internamente, senza dar noia a nessuno.
È il giudizio di Dio? È la volontà di Dio. Ma che, siamo matti? Ma fatela finita voi che state sempre lì a citare il Vecchio Testamento. Sodoma e Gomorra? Siamo mica al tempo del Medievo. La libertà è naturale, è per tutti.  L'uomo nasce libero. Siamo poi noi a mettere un cappio al collo con domi e leggi a queste persone che cercano di vivere la propria vita nella semplicità, ma anche nella propria sessualità. Sono omosessuali e allora? Ma che ve frega.
"Dio li ha puniti", dicono. "Così si imparano, così non si baciano in pubblico", dicono. E allora i preti che cosa fanno? I politici cosa fanno? Tanti uomini sposati cosa fanno? Danno esempio di amore e di fedeltà alla propria moglie e ai propri figli? Sì, col ceppo. Prima di sparare giudizi guardate, dentro al vostro cuore. Ditemi se voi altri o se queste persone che si reputano figli di Dio puritani, non abbiano mai fatto un pensiero deviato contro questo o contro quell'altro. Puri come il latte. Si, si... ci credo proprio! Tutti puritani, tutti pronti a scagliare la pietra e poi in casa fanno peggio. Così in chiesa. Così nei gruppi di preghiera.
 Mi son stufato di sentire questi giudizi di questi puritani che mettono in mezzo Dio. Persone che sono lì a ballare tranquillamente, senza dare noia a nessuno. Quello che è male è togliere la libertà all'uomo, togliere la vita all'uomo. E nessuno si deve permettere di farlo, nessuno.
Quindi datevi una regolata, perché ognuno è libero di fare le sue scelte.Se uno è cristiano, lo legga bene il Vangelo. Ieri abbiamo letto il brano di quella prostituta che il Signore ha accolto come niente fosse. L'ha accolta, l'ha abbracciata, l'ha rispettata. E quel fariseo che l'aveva invitato a pranzo subito ha dato giudizi: "Ma questa è una peccatrice. Questa qui, questa là". E Gesù l'ha rimproverato. "Ma fatti gli affari tuoi", gli ha voluto dire. Guarda te se questo deve mettere bocca a tutto. Pensate a voi stessi e pensate ai panni sporchi di casa vostra.
Lasciate stare Dio. Lì è stata una persona malata che ha tolto la vita a dei giovani che si divertivano e che erano lì per stare insieme. Ognuno è libero di fare della sua vita quello che vuole. Siate voi stessi e non giudicate, così non sarete giudicati. Non condannate e non sarete condannati».

Clicca qui per ascoltare il discorso di don Nando.
5 commenti