Il Calciatore Invisibile, primo documentario sull'omosessualità nel calcio



Si intitola "Il calciatore invisibile" ed è il nuovo documentario del film-maker fiorentino Matteo Tortora che si occuperà di spiegare perché nel calcio l'omosessualità resti un tabù talmente pruriginoso da non poter fare altro che negarlo.
Già nella fase di pre-produzione, nella quale Matteo Tortora ha coinvolto il giornalista Francesco Belais, sono state raccolte le preziose testimonianze di Cesare Prandelli e di Alessandro Costacurta, che hanno offerto delle riflessioni molto interessanti in grado di comprendere a che punto siano gli umori degli spogliatoi dei nostri campionati e le tifoserie di fronte all'eventualità, sempre meno remota, di una futura presenza di un giocatore omosessuale dichiarato. Grande spazio è stato poi dato alla storia del Revolution Team, la squadra di calcio di Firenze interamente composta da giocatori gay e gay-friendly. Sono state ascoltate le loro storie, tra gli allenamenti e le partite, per capire come mai non hanno deciso di proseguire ciascuno la propria strada in altri club e come vivono il loro orientamento sessuale in campo e fuori campo. Sono previsti altri interventi importanti, calciatori e addetti ai lavori che fino ad oggi non hanno mai rilasciato dichiarazioni sul tema.
Il progetto ha ora dato vita ad un primo trailer ufficiale, anche se per la conclusione dei lavori si ricorrerà ad un crowdfunding che permetterà di di contribuire con piccole donazioni in cambio di premi e della consapevolezza di aver contribuito a realizzare la prima indagine in Italia sull'omosessualità nel calcio. La campagna partirà il 18 giugno sulla piattaforma Produzioni dal Basso. Intanto già possibile seguire tutte le novità dalla pagina Facebook del documentario.

Clicca qui per guardare il trailer.
1 commento