Il nuovo video di Porella Cuccarini: La legge sòla



Non pare difficile immaginare quale sia l'opinione di Porella Cuccarini riguardo alle unioni civili e ai distinguo inseriti per renderle un'unione i seri-b riservata a quanti non ostentano quell'italica virilità che venne tanto decantata da Mussolini.
Ed ed è così che, sulle note di "La notte vola", il gruppo ha dato vita ad un nuovo video musicale che esprime tutta la sua delusione verso una norma assai lontana da una reale parità di diritti.

Ecco il testo del brano (che potete ascoltare cliccando sul link in fondo all'articolo):

Solo Drag e phrocee in tivvù. Io ed il Moige non ne possiamo più. Sale già una pazza idea. Dai legiferiamo di omofobia. Anzi no, non sia mai, mai, mai. Che argomenti avremo un domani? Tanto poi per voi tristi ghey. C’è il registro dei phrocee che è proprio una gran Sòla. Si cambia una parola. Poi si rimanda ancora. Sanremo vi consola. La legge Sòla. Senza leggi razziali. Scontenti i cardinali. No che non siete uguali! La Legge Sòla. Non essere fedele. Con chi ti piace, inciucia. Che tutto passa con la fiducia. Sòla. All’ultimo respiro. Mi comprerò un bambino. Ma forse è meglio ave’ un coinquilino!

Dimmi perché poi, me stanno a insultà. Io l'omofobia non so dove sta'. Come dicono i leghisti coi rutti. Io vi amo, anzi, vi tollero tutti. Ma toglila quella clausola. Che potrebbe poi farvi sentire uguali e… Sòla. Sembra il colore viola. Discriminati ancora. Al senato era gazzarra. Con la Gasparra. Alfano e la Binetti. Bagnasco e Giovanardi. C’hanno l’autorità de Biscardi!

Guarda qua, tacco dodici. Io con queste ci ho fatto i milioni. "Sai che c’è? si può far di più". Insultando ogni giorno in tivvù i ricchioni e… Sòla. Perchè vuoi dei bambini?. Fatti una Schiavolini. Io so’ la Cuccarini. La legge Sòla. Contro ogni tuo diritto. Con la coscienza obietto. E vado in Iran con Scalfarotto. Sòla. Muovete le manine. Come piccole Mine. E daje con svolazzi e moine. Sòla. Sono rimasta sola. Di insulti 'na cariola. Ma so ballare pure in moviola!. Sòla. Mannagia a Heather Parisi. Con tutti quei sorrisi. Me fa veni’ le crisi. La legge Sòla. Me sa che un’altra volta. Non faccio più la stolta. Me do 'na pettinata che paro sconvolta.

Clicca qui per guardare il video.
Commenti