Al via il numero Zero del Kju Festival, Festival di cultura Queer della Campania



Anche in Campania nasce un Festival di Cultura Queer: il Kju Festival.
Per la precisione, il Kju è il primo Festival di cultura Queer ideato e realizzato in Campania da Arcigay Napoli e Nuovo Teatro Sanità e sostenuto da Optima Italia.

Dal 17 al 26 giugno, il numero Zero del Kju Festival coinvolgerà diversi spazi napoletani, spazi in cui sarà possibile assistere a spettacoli, reading, presentazioni e incontri pubblici tutti rigorosamente Queer.
Il fulcro della manifestazione sarà il Nuovo Teatro Sanità, spazio teatrale che sorge nel cuore del Rione Sanità e che sta operando un’azione di profonda “riqualificazione” culturale di un quartiere popolare di Napoli, grazie alla direzione artistica di Mario Gelardi e grazie al lavoro di uno staff di professionisti con il laboratorio teatrale diretto dall’attore Carlo Caracciolo.

Il Festival ha deciso di definirsi Queer proprio perché intende proporre esperienze artistiche o letterarie che si sottraggano a qualsiasi forma di stereotipo o giudizio normalizzante. Non a caso, uno degli spettacoli, "le regole del giuoco del tennis", con i giovani attori Riccardo Ciccarelli e Carlo Geltrude (che molti avranno già visto nella nota fiction Gomorra), è una divertente e tenera parodia dei luoghi comuni più frequenti che è possibile individuare nello stesso universo LGBT.
Inoltre, tra gli spettacoli, ricordiamo quello di chiusura dedicato all’amore tra il poeta Giacomo Leopardi e l’intellettuale napoletano Antonio Ranieri (una lapide, a pochi metri dal teatro, ricorda l’appartamento in cui spirò l’autore de La Ginestra).
Infine, particolare non trascurabile in tempi di crisi, il Festival è totalmente gratuito per tutti i soci Arcigay d’Italia. Prezzi popolari con biglietti a 5 Euro per chi non è tesserato all’Arcigay. Un gesto importante per promuovere la cultura della differenza e la conoscenza delle tematiche e delle istanze LGBT.

Per informazioni e prenotazioni: www.nuovoteatrosanita.it

Claudio Finelli

Il Programma del Kju Festival:
  • 17 giugno – ore 21.00
    Nuovo Teatro Sanità (piazzetta san Vincenzo - Rione Sanità)
    CHIROMANTICA ODE TELEFONICA AGLI ABBANDONATI AMORI
    da Enzo Moscato, Giuseppe Patroni Griffi, Annibale Ruccello, Francesco Silvestri
    uno spettacolo di e con Roberto Solofria
    e Sergio Del Prete

  • 18 giugno – ore 21.00
    Nuovo Teatro Sanità
    LE REGOLE DEL GIUOCO DEL TENNIS
    di Mario Gelardi
    Con Riccardo Ciccarelli e Carlo Geltrude
    Regia di Carlo Caracciolo

  • 19 giugno – ore 19.00
    c/o galleria Primopiano (Via Foria118 – Napoli)
    BENZINA
    di Daniele Falleri (tratto dal romanzo di Elena Stancanelli)
    con Gea Martire, Denise Capezza, Annalisa Direttore, Eduardo Di Pietro
    regia di Eduardo Di Pietro

  • 20 giugno - ore 21.00
    c/o Radio Amore Napoli 90.80Fm (www.radioamorenapoli.it per ascoltare in streaming) – L’Altra Frequenza
    IL RACCONTO DELLO SGUARDO ACCESO
    INCONTRO ON AIR CON FRANCO BUFFONI

  • 21 giugno - ore 21.00
    Nuovo Teatro Sanità
    Proiezione del documentario: METAMORFOSI
    Ideato e diretto da Paolo Lipartiti. Musiche di Paolo Vivaldi. Produzione AndroGiniArte di Lipartiti/Cammarota

  • 22 giugno - ore 18.00
    Il Tempo del Vino e delle Rose (piazza Dante)
    TRA SCRITTURA E FESTIVAL LGBT
    Incontro con Bruno Casini e Giovanni Minerba. Coordina Claudio Finelli

  • 23 giugno - ore 18.00
    Nuovo Teatro Sanità
    La Cirinnà spiegata dalla Cirinnà
    RIVOLUZIONE CIRINNA'
    Incontro con Monica Cirinnà
    Intervento del Prof. Massimo Villone
    (Costituzionalista – Università Federico II di Napoli) e di Antonello Sannino (Presidente Arcigay Napoli) Coordina Claudio Finelli
  • 24 giugno - ore 18.00
    Il Tempo del Vino e delle Rose (piazza Dante)
    POESIA GAY
    Incontro-reading con Luca Baldoni e Marco Simonelli

  • 24 giugno – ore 21.00
    Nuovo Teatro Sanità
    redFRIDA
    con Giovanna Marziano ( attrice/ballerina)
    Video installazione, musiche originali e regia, Ciro Pellegrino

  • 26 giugno – ore 19.00
    Nuovo teatro Sanità
    LEOPARDI AMAVA RANIERI
    Di Claudio Finelli e Antonio Mocciola
    Regia di Mario Gelardi.
    Con Antonio Agerola e Fulvio Sacco
    E la partecipazione di Lalla Esposito e Irene Grasso
Commenti