La commovente storia di un uomo che ha perso il suo compagno



Gli Istituti Fisioterapici ospedalieri (Ifo) di Roma hanno subito una importante ristrutturazione della sala d'attesa, con poltrone ed ambiente più confortevole a disposizione dei pazienti alle prese con faticose cure e di amici e parenti che li accompagnano. I divanetti sono disposti in modo da disegnare una esse, l'iniziale di Stefano. È così che Cesare ha voluto ricordare il suo compagno ad un anno dalla scomparsa, attraverso una donazione che potesse aiutare quanti si trovano a dover vivere la loro stessa situazione.
I due si erano incontrati nel 1994. Si è acceso l'amore, hanno iniziato a convivere e poi è giunta la malattia: un linfoma di cui si era ammalato Stefano. Per un anno il 44enne si è dovuto sottoporre ad estenuanti cure presso il nosocomio romano, siano a quando il 25 giugno 2015 si è spento.
Cersare ha voluto celebrare quei 21 anni d'amore con il progetto "Living Stefano", in perenne memoria dell'amato che in quella sala di attesa ha dovuto trascorrere molte ore.
1 commento