Lecce for Orlando



Un fiume di persone si sono riversate ieri sera per le strade di Lecce, per manifestare contro l'omofobia e per ricordare le 49 vittime della strage di Orlando. Circa 500 le candele accese hanno illuminato Via Palmieri per commemorare le persone rimaste uccise domenica scorsa dal killer che ha fatto irruzione al Pulse. I nomi delle sono stati esposti su un grande striscione posto sotto l'arco di Porta Napoli, per l'occasione colorato d'arcobaleno.
Gli organizzatori raccontano come quello sua stato «un momento di cordoglio di un’intera città che ieri sera ha dimostrato di volersi stringere contro qualsiasi forma d’odio, violenza e discriminazione».

Il corteo è stato organizzato dall'associazione LeA-Liberamente e Apertamente insieme a più di 30 realtà associative del territorio salentino: Agedo Lecce, DifferenteMente, Lila Lecce, LINK Lecce - Coordinamento Universitario, Giovani Democratici del Salento, Improvvisart, Terra Del Fuoco Mediterranea, Università Popolare Asylum, CSV Salento, Seyf, Arcigay Salento La Terra di Oz, Salento Pride, Officine Culturali Ergot, Sel Salento, pe(n)sa differente, Big Sur, Zei Spazio Sociale, CSOA Terra Rossa, Io Ci Provo,Fermenti Lattici, CNGEI Lecce Scout Laici, Arci Lecce, Lua, Monteroni a Sinistra, Casa Delle Donne Lecce,Meticcia Lecce., Associazione Antigone Puglia, Lecce Bene Comune,Masseria Miele CircoloArci, Associazione Philos, Poiesis Aps, IProject Lab,CAT Codici Avviamento Territoriale, Possibile Salento, Comitato Possibile "Renata Fonte", Enea, Lecce Città Pubblica, Ammirato Culture House, Free Home University, Oasi Persefone, Mas, Tilt Salento e Fuori Programma.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7]
1 commento