L'integralismo cattolico, il papa apostata e la musica rock quale opera di satana



L'attività del circolo Christus Rex non si limita a scrittura mozioni omofobe scritte in collaborazione con ProVita Onlus e Radio Spada che risultano già approvate in varie regioni d'Italia, ma include anche l'organizzazione di messe in suffragio a Mussolini o la partecipazione a manifestazioni organizzate con Mario Adinolfi, Gianfranco Amato e Toni Brandi. Nel loro caso il collegamento a Forza Nuova è dichiarato, al contrario di associazioni come ProVita dove gli incontri con Fiore risultano documentati solo dai filmati di propaganda russa. Tutti, invece, sono manifestamente pro-Putin, pro-Russia e anti europeisti con un clima che potrebbe portarci alle follie mostrate in un documentario promosso dal circolo veronese, vera e propria testimonianza di un integralismo cristiano che non ha nulla da invidiare a quello islamico.
Il video è stato realizzato dal Patriarcato Cattolico Bizantino ucraino e tradotto da Azzurra 7 Editrice (ma data la strutturazione, c'è da domandarsi se sia stato tradotto per scopi di denuncia o se si miri alla propaganda). Nella sua versione italiana è stato visualizzato oltre 94.000 volte e mira sostenere che Papa Francesco sia l'Anticristo. Si afferma:

A Rio de Janerio si è svolto del 22 al 29 Luglio 2013 la giornata mondiale della gioventù con il capo della chiesa cattolica Francesco. Attualmente i paesi di tutto il mondo si trovano sotto la pressione delle Nazioni Unite, dei massoni e delle strutture sovranazionali che costringono loro di legalizzare l'omosessualità. L'omosessualità distrugge i valori morali, spirituali e fisici, distrugge l'istituzione della famiglia, infrange la legge di Dio e la ribellione contro Dio e apre la porta alla satanizzazione dei popoli cristiani. Insieme con la giustizia minorile è il più potente mezzo di riduzione, ovvero l'autogenocidio dell'umanità.

Le immagini passano poi a mostrare alcuni bambini piangenti, mente in sovrimpressione compare la scritta "In Polonia sottraggono i bambini". La vice narrante afferma:

Si tratta del furto dei bambini dai loro genitori. I bambini vengono consegnati in cosiddetta adozione agli omosessuali e ai pedofili. I minorenni vengono moralmente devastati si arriva ai disturbi della psiche e alla demonizzazione.

Si passa così ad un attacco alla Chiesa Cattolica e a Papa Francesco. Dice la voce narrante:

Una giovane generazione viene ingannata non solo dal mondo ma anche dal falso cristianesimo. Il papa apostata, questo momento di invasione dell omosessualità, approva apertamente questi abomini del satanismo. Francesco Beroglio tace ipocritamente riguardo i crimini del tempo presente. E in più apre il loro la strada con le sue dichiarazioni.
La più potente arma ideologica l'inganno programmato, l'abuso di termini positivi dietro le quali si trova esattamente il contrario: i crimini più gravi. Questo metodo psicologico è abilmente utilizzato anche da Francesco Bergoglio.
La gioventù si trova sotto influenza della musica decadente che trova le sue radici nel voodoo satanico. Questa musica conduce all'impurità e alla criminalità dietro il quale è il culto di violenza e di perversione.
Bergoglio ha utilizzato questa musica per diventare il preferito del pubblico come una rock star. Lui passava tra la gente, illuminato dai riflettori nella notte e le folle urlanti assomigliavano più alle urla dell'inferno piuttosto che una comunità di cattolici.
Con la musica è collegata anche la danza e lascia perplessità il fatto che centinaia di vescovi hanno attivamente partecipato ad una discoteca in onore di Francesco Bergoglio. Questo non era l'avvicinamento ai giovani che non consegna loro dello spirito e della parola profetica ma esattamente il contrario.

Insomma, al pari dell'integralismo islamico, si sostiene che la musica e la danza siano atti demoniaci da condannare. Il tutto, peraltro, in riferimento ad un semplice momento di musica all'interno della giornata mondiale della gioventù. E questi sono solo i primi minuti!

Si passa poi a sostenere che la celebre frase di Francesco «Chi sono io per giudicare un gay» sia in contrasto con le Scritture dato che il Levitico e la storia di Sodoma e Gomorra sarebbero da intendersi come un invito alla condanna. Si afferma che «banchieri e massoni mondiali, in collaborazioni con le Nazioni Unite e Obama, promuovono leggi contro natura ed anti-cristiane con lo sopo di distruggere l'umanità mediante un programma di auto-genocidio». Il tutto per giungere a sostenere che «Francesco, come capo della Chiesa cattolica, ha tradito Cristo e il suo vangelo approvando l'omosessualità e perfino, indirettamente, tra il clero» dato che Bagnasco avrebbe concelebrato il funerale di don Andrea Gallo che Bagnasco con sacerdoti che hanno «manifestato la loro deviazione con sole arcobaleno». Ed anche Bagnasco viene accusato di aver «aperto le porte all'omosessualità dentro la Chiesa».
Il video passa così a mostrare una lunga carrellata di immagini che mostrano preti che cantano e ballano durante la Giornata Mondiale della Gioventù, mentre la voce narrante spiega che i sacerdoti gay causeranno «il processo della degradazione morale della profanazione della divina liturgia». Peccato che le immagini mostrino de Souza Pinto, un sacerdote di Bahia che nel 2006 danzò con i costumi tipici di Oshun, dea dell'acqua dolce del Candomblé. Ma è sulla base dell'ennesima falsificazione che si sostiene che «per il reato della violazione delle leggi di Dio con l'indiretta approvazione dell'omosessualità, Francesco Bergoglio è in corso di anatema di Dio, la maledizione secondo Galati 1, 8-9. La maledizione di Dio grava anche su tutti quelli che sono in comunione con lui. Se non si separeranno da lui almeno nel momento della morte, saranno eternamente condannati».

Il documentario passa poi a sostenere che se l'omosessualità non verrà più indicata come «un peccato e un abominio», allora «si porrà fine al cristianesimo». Mostrando poi i manifestanti della Manif Pour Tous, li si indica come «difensori della verità di Dio» e si dice che devono scontrarsi con il papa perché «Bergoglio manipola ed inganna tutto il mondo cristiano. Lo devia dalla vera fede ed introduce la perversione omosessuale».
Non manca il sostenere che i gay siano demoni e che Gesù li scacciasse, così come si afferma che «se per mezzo di una vera e propria terapia un omosessuale ha ottenuto la liberazione, egli deve rispettare le misure di protezione fino alla morte per non aprirsi di nuovo a questa perversità. Egli deve fuggire ad ogni occasione prossima di peccato così come ogni tossicodipendente o alcolista».
Ed ancora, si sostiene che Bergoglio spinga i gay a chiedere il matrimonio egualitario, asserendo poi che «l'omosessualità è collegata alla pedofilia, alla devastazione dei bambini, sadomasochismo, droghe, la malattia mortale dell'Aids, depressione, cinismo, disturbi mentali, suicidi, eutanasia e l'Inferno».
Il tutto, ancora una volta, per sentenziare che «Francesco rappresenta la strada verso la morte eterna e quindi consegna alla Chiesa Cattolica un nuovo paradigma. l'anti-vangelo. I suoi gesti sono l'espressione dell'Anticristo che agisce per mezzo di lui». Ed ancora: «Francesco legalizza una casta omosessuale nel clero. Recentemente ha persino parlato di una lobby omosessuale in Vaticano. Gli omosessuali e i pedofili occupano le più alte cariche. È possibile che anche Francesco Bergoglio appartenga a questo gruppo segreto? San Pio V ha detto che la perversione dell'omosessualità e della pedofilia non sarà debellata fino a quando ogni sacerdote che ha commesso un atto di omosessualità sarà degradato da tutte le cariche e consegnato al potere civile per essere punito. Per questo al tempo di Pio V questa infezione amorale non ha potuto diffondersi é tra il clero, né tra i laici. Il peccato era chiamato crimine ed era giustamente punito».

Tragicomico è il passaggio in cui si commenta l'incontro tra il Papa e due nativi americani:

Il Papa abbracci un'indiana quasi nuda e due uomini indiani che, con il loro aspetto esteriore, rappresentano lo spirito occulto del paganesimo e dell'impurità. dalle orecchie pendevano loro i denti di un animale selvatico e il naso era trafitto con un bastoncino di legno. Gli abbracci con due uomini seminudi, accompagnati da un'attenzione maggiore, si manifestano come la propaganda delle deviazioni sessuali.
Questo spettacolo rappresenta lo spirito che ha dominato durante la cosiddetta Giornata Mondiale della Gioventù. Questo era spirito di impurità, di paganesimo e di omosessualità. La testimonianza di questo era anche la musica, i balli dei vescovi, i gesti e i discorsi

Il tutto pare finalizzato all'intervento finale, in cui il Patriarca Elia del Patriarcato Cattolico Bizantino dichiara un anatema contro Bergoglio, ovviamente solo dopo aver affermato di agire «in autorità di Dio». Il tutto sottolineando quali siano i reali scopi di chi cerca di far leva sull'omofobia per reintrodurre un integralismo cattolico in cui persino la musica e la danza sono visti come atti Satanici.
Interessante è anche notare come la propaganda possa alterare la verità, ricorrendo spesso a terminologie e sillogismo che fin troppo spesso vediamo anche all'interno degli articoli pubblicati da una certa stampa "cattolica".

Clicca qui per guardare il video.
5 commenti