Niente prevenzione per l'omofobia, Malan considera sufficiente arrestare chi ha già commesso un omicidio



«Faccio notare che ammazzare 50 persone e ferirne altre 50 è già reato. In Italia ergastolo, in Florida morte». Così il senatore Lucio Malan risponde a quanti chiedono una legge contro l'omofobia che possa contrastare i predicatori di odio.
L'omofobia del senatore di Forza Italia non è certo una novità, ma è curioso che si possa spingere sino a sostenere che non ci siano problemi se chi uccide viene messo in galera. Sarà, ma si potrebbe anche essere portati a pensare che i crimini vadano prevenuti r che sia un po' tardi limitarsi ad azioni postume una volta che le stragi sono state compiute. O magari si potrebbe anche chiedere un minimo di sicurezza che possa garantire il diritto alla vite delle minoranze, ma evidentemente c'è una parte della politica pronta a sostenere che i gay devono accontentarsi di non essere ammazzati (o di sapere che il killer verrà messo in prigione una volta che saranno stati uccisi).
1 commento