Roma: il Comune rimuove l'ennesimo striscione omofobo firmato da Forza Nuova



Ancora una volta è Forza Nuova a firmare degli striscioni omofobi apparsi nelle strade di Roma, ancora una volta con l'evidente intenzione di sfruttare l'omofobia della Chiesa Cattolica per riportare quei movimenti neofascisti che si sperava fossero stati cancellati dalla storia.
Sullo striscione era riportata una citazione del Levitico: “Non avrai con maschio relazioni come si hanno con donna: è abominio”, in quella classica decontestualizzazione utile a chi usa la Bibbia solo per predicare l'odio (bruciandola quando invita ad accettare quei rifugiati che Forza Nuova lascerebbe volentieri morire a casa loro)..
L'assessore alle Politiche del Turismo dello Sporte delle Politiche Giovanili della Provincia di Roma, Sabina Prestipino, è stata tra le prime a denunciare quella vergogna, scrivendo sui social network: "Io ancora questa robaccia nazifascia e omofoba sotto casa mia non la voglio".
L'Ufficio decoro del Comune di Roma è poi intervenuto per rimuovere lo striscione omofobo affisso in Viale Avignone. Il tutto con la solita logica per cui la cittadinanza deve farsi carico dei danni creati da un gruppo violento che danneggia la città a fini propagandistici senza mai subirne conseguenze.
3 commenti