Sotto indagine il marine armato che minacciava: «Sto arrivando in un bar gay vicino a te»



Un marine regolarmente in servizio nell'esercito degli Stati Uniti d'America ha pubblicato su Facebook un'inquietante immagine che lo ritrae un militare armato accostata alla minaccia: «Sto arrivando in un bar gay vicino a te».
La fotografia, presumibilmente realizzata attraverso Snap Chat, è stata pubblicato su "Camp MENdleton resale", un gruppo chiuso per marine che conta più di 25.000 membri.
Il luogotenente Thomas Gray, portavoce di I Marine Expeditionary Force, ha riferito che l'esrcito ha posto sotto indagine sia sia il marine ritratto nella foto che quello responsabile della pubblicazione dell'immagine. «Non possiamo discutere i dettagli di un'indagine in corso, ma posso dirvi il comando sta prendendo sul serio questo incidente», ha dichiarato.
L'IMEF ha anche rilasciato una dichiarazione in cui si rassicura che i funzionari prenderanno «misure appropriate» per il post.
«Il Corpo dei marine non tollera la discriminazione basata sull'orientamento sessuale, razza, sesso o religione. Questo tipo di comportamento e questa mentalità non sono permessi e non è coerente con i valori fondamentali di onore, coraggio e impegno che vengono dimostrati dalla stragrande maggioranza dei marines su una base quotidiana».
Il post era successivo alla carneficina avvenuta presso la discoteca gay Pulse di Orlando, in cui il killer si è presentato armato con un fucile d'assalto ed esplosivi.
1 commento