Strage di Orlando. La seconda moglie di Mateen sapeva dell'attacco



Secondo quanto riferisce la NBC News, le autorità potrebbero presto accusare la seconda moglie di Omar Mateen come complice dell'omicidio. Pare che Noor Salman abbia confessato all'FBI di aver più volte accompagnato Mateen all'interno del Pulse nei giorni precedenti alla carneficina.
Avrebbe anche detto di conoscere i suoi piani e di aver parlato con lui fuori  all'esterno del locale. Ma non solo, la donna sarebbe stata presenta anche quando Mateen è andato a comprare le munizioni e una fondina.
Commenti