Strage di Orlando, tra le vittime c'è anche un ragazzo di origini salernitane



Luis Omar Capo Ocasio avav solo vent'anni quando è stato freddato da un colpo di fucile mentre si trovava all'interno del Pulse. È una delle 49 vittime della strage di Orlando, ucciso dalla furia omicida di Omar Mateen.
Secondo quanti riportato dai giornali locali, la sua famiglia era di origini italiane, più precisamente del comune di Castel San Lorenzo nella Valle del Calore. La notizia della sua scomparsa è giunta ieri pomeriggio nel piccolo paese salernitano.
Si era diplomato nel 2012 e dal 2003 coltivava la sua passione per la danza. Secondo quanto riferito da un suo amico all'Orlando Sentinel, si era trasferito ad orlando proprio per studiare danza e recitazione. Attualmente lavorava come barista in un negozio di Starbucks.
Alle 0:30 della notte del massacro, mandò ai suoi amici un video su Snapchat in cui si era ripreso mentre ballava musica latina insieme ad alcuni amici. Risulta una tra le vittime più giovani del massacro.
Commenti