Unioni civili. La Consulta ha bocciato il ricorso di Giovanardi



La Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato da carlo Giovanardi contro l'iter di discussione della legge sulle unioni civili, ossia l'appiglio con cui il senatore sperava di poter attaccare la norma.
La Corte, con l'ordinanza numero 149 depositata oggi spiega che «il presente conflitto, nei termini in cui è stato articolato, non attinge a livello del conflitto tra poteri dello Stato, la cui risoluzione spetta alla Corte Costituzionale, inerendo le argomentazioni addotte nel ricorso esclusivamente alla lesione di norme del regolamento del Senato e della prassi parlamentare, senza che sia validamente dimostrata l'idoneità di queste ultime ad integrare i parametri costituzionali invocati». Inoltre «le eventuali violazioni di mere norme regolamentari e della prassi parlamentare lamentate dai ricorrenti debbono trovare all'interno delle stesse Camere gli strumenti intesi a garantire il corretto svolgimento dei lavori, nonché il rispetto del diritto parlamentare, dei diritti delle minoranze e dei singoli componenti».
1 commento