266 anni fa ebbe luogo l'ultima esecuzione di Francia per il "reato di sodomia"



Era il 6 luglio del 1750 quando Jean Diot e Bruno Lenoir vennero condannati a morte a causa della loro omosessualità. L'esecuzione venne seguita in Place de Grève a Parigi, dove i due ragazzi (di soli 18 e 20 anni) furono bruciato al rogo. Quella fu l'ultima esecuzione verificatasi in Francia a causa dell'orientamento sessuale, ma ne resta una tragica testimonianza della violenza e della brutalità con cui l'amore veniva punito nel nome di Dio. Era infatti il Levitico ad venir letto quale "giustificazione" di quella barbarie.
Bruno Lenoir era un giovane calzolaio, Jean Diot un domestico in una zona di specialità gastronomiche. la loro storia è atipica, dato che nei primi anni del XVIII secolo il primo arresto per omosessualità veniva perlopiù punito con qualche giorno di carcere. Cercando di scoprire le cause di una simile furia arbitraria, gli storici notano come Jean Diot e Bruno Lenoir fossei "privi di qualsiasi protezione". Erano uomini del popolo, mentre l'omosessualità veniva tollerata soltanto a corte.

cl9klxwoexjxevk5gz7kj1chp3sm9x1qg3ow--z6dnmaem999vjfvkt59n694afapgsmsar3-9nlwiwwiqyijywayq3b7wnjk2b1o7ed8n9tufy5epfdopzgc6a5dlia
2 commenti