Al via il crowdfunding per "StandBy–l’attesa"



Si intitola "StandBy–l’attesa" ed un cortometraggio ideato e diretto da Giorgio Volpe che nasce dalla necessità di raccontare un frammento di vita quotidiana, focalizzandosi sulla relazione amorosa tra Filippo e Simone; l'influenza della casualità; la condizione di sieropositivo.
Il finanziamento del progetto sarà affidato ad un crowdfunding lanciata sulla piattaforma Produzioni dal Basso che resterà attiva fino al 27 settembre. Chiunque potrà partecipare alla produzione donando piccole somme di denaro che possano permettere la realizzazione dell'ambizioso progetto.

Filippo, ogni sei mesi –quando l’ansia gli dà tregua– si reca in ospedale per effettuare l'ormai consueto test HIV. Durante una di queste mattinate trascorse in sala d’aspetto, il suo sguardo si incrocia furtivamente con quello di un altro ragazzo, Simone. Per tutta la durata dell’attesa i due si scambiano occhiate. Tra i due sembra esserci un ottimo feeling. Feeling che piano piano si trasforma in una relazione. Tutto sembra andare per il verso giusto, finché Simone non decide di parlare a Filippo della sua sieropositivà.
L’intensa relazione amorosa tra Filippo e Simone è il fulcro intorno al quale ruota la vicenda narrata.
Il fattore determinante sarà rappresentato dal caso. Sarà infatti il caso a determinare gli incontri tra Filippo e Simone così come tra Filippo e Anita. Oltre al caso, che genera una situazione senza cause definite e identificabili, un altro elemento che “favorirà” il crearsi di situazioni sarà il destino: il destino che, facendo istintivamente intuire ad alcuni personaggi le conseguenze di un gesto, li stimola ad agire proprio in quel modo per conquistare qualcosa o qualcuno di loro interesse.

"StandBy–l'attesa" vuole raccontare una storia fatta di legami di amicizia e d’amore, indipendentemente dall’orientamento sessuale delle persone che li condividono. Si tratta di un progetto che nasce anche con l’obiettivo di contribuire, nel suo piccolo, ad abbattere quel pregiudizio –purtroppo ancora molto diffuso– secondo cui provare attrazione per una persona del proprio sesso è sinonimo di malattia.
Il progetto ha coinvolto e coinvolgerà per la sua realizzazione numerosi giovani artisti. Le riprese si svolgeranno nell'autunno 2016; e l’anteprima è prevista a Roma per la prima settimana di dicembre 2016. Il cast artistico è ancora in fase di definizione.

Clicca qui per visitare la pagina del crowdfunding, oppure qui per accedere alla pagina Facebook del progetto.
Commenti