Il comune veronese che patrocina il festival neonazista



È il Comune di Torri del Benaco, in provincia di Verona, ad aver concesso il suo patrocinio alla tre giorni neonazisti del festival Boreal, una manifestazione organizzata da Forza Nuova quale raduno europeo per i nuclei dell'estrema destra.
Tra gli ospiti internazionali si è registrata la presenza del danese Daniel Carlsen, il leader del Danersken Parti famoso per i suoi discorsi a favore di Hitler (nella foto), l'inglese Nick Griffin, più volte finito a giudizio per incitamento all'odio razziale, il tedesco Udo Pastors, l'ex leader del partito Nazional Democratico che è stato condannato per odio razziale, e l’ungherese Toroczkai Laszlo, capolista del movimento ultranazionalista Jobbik.
Nello spazio musicale, invece, si sono esibiti gruppi come i Gesta Bellica (tra i loro "successi" figurano canzoni come "Potere bianco!"), i Legittima Offesa e altri complessi di culto dell'estrema destra. Il tutto con il patrocinio del Comune e benedizione giunta via Twitter dal leghista Flavio Tosi, il quale ha scritto che «Difendere sempre la libertà di pensiero. Valse per i 99 Posse, nel 2014, vale ora per Boreal. È lecito essere di estrema sinistra come è lecito essere di estrema destra». Sarà, ma inneggiare ad Hiler in Italia è ancora reato, almeno sulla carta.
7 commenti