Insulti omofobi a Mika e Elton John. Arcigay: «Li sommergeremo di cuori»



«In questi mesi abbiamo ricevuto sul profilo Facebook di Collisioni insulti omofobi contro la presenza di Mika ed Elton John». Lo ha rivelato Filippo Tricco, direttore artistico di Collisioni, il festival agrirock che si svolgerà a Barolo (Cuneo) dal 14 al 18 luglio. Il tema di quest'anno è riflessione sulla paura per il diverso, per ciò che non si conosce, dall'immigrato al gay.
Il direttore non manca di sottolineare che «ci hanno colpito gli insulti feroci da parte di donne. Si ha l'impressione che alcune identifichino la tematica gay con la tematica utero in affitto». Insomma, tutta quella ferocia pare basata sulle falsità che personaggi noti dell'integralismo cattolico stanno propagandando al fine di creare quel clima d'odio che oggi osserviamo praticamente ovunque. Il tutto nella più completa impunità dei responsabili.

«Abbiamo letto con profondo rammarico degli insulti omofobi che sui social network sono stati rivolti a Mika e Elton John, ospiti tra due settimane a Barolo, in provincia di Cuneo, per il festival Collisioni». È dichiara Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay. «Trasmettiamo innanzitutto la nostra solidarietà agli artisti e agli organizzatori del festival. A questo proposito ringraziamo Collisioni per l'offerta di collaborazione che ci ha fatto e che cogliamo con piacere e entusiasmo: dal 14 al 18 luglio prossimi saremo anche noi a Barolo per coinvolgere il vasto pubblico della manifestazione nella nostra campagna per l'uguaglianza e il matrimonio per tutte e tutti. Porteremo nelle Langhe un'invasione di cuori, oltre ai volti e ai sorrisi dei nostri volontari. Siamo convinti che le discriminazioni e le violenze in cui spesso degenerano, abbiano bisogno oltre che di leggi di un profondo lavoro culturale. Questa è la nostra mission da sempre ed è così che il nostro Paese sta producendo, seppur con estrema lentezza, un progresso su questi temi. Perciò ringraziamo tutta l'organizzazione del festival per l'attenzione mostrata nel voler mettere al centro questo dibattito e coinvolgere la nostra associazione. Siamo certi che a Collisioni Mika e Elton John, e con loro tutte le persone lgbt, si sentiranno a casa».
Commenti