Le Sentinelle, la Manif e propaganda basata sulla manipolazione delle frasi altrui



All'integralismo cattolico piace proprio tanto mentire, soprattutto attraverso l'alterazione delle frasi altrui. Evidentemente il cercare di ottenere ragione attraverso accuse infondate è più semplice che dover dibattere di argomenti reali, soprattutto quando l'unica vera motivazione che li guida è l'odio verso il prossimo.
Anche questa volta siamo dinnanzi ad una falsificazione bella e buona. Ad aprire le danze è il sito integralista Cronache Tarantine immediatamente ripreso dal solito Imola Oggi e dalla Sentinelle in piedi. La loro teoria è che «i gay» vogliano sospendere l'assegnazione del genere dei neonati perché possano «deciderlo» in età adulta.
La scelta dei termini non pare casuale, dato che l'integralismo ama sostenere che i gay vogliano permettere a tutti di «decidere» la loro identità di genere o il loro orientamento sessuale. Ed è per sostenere tale follia che devono ricorrere a strumentalizzazioni criminali.

Nelle loro versione della realtà, qualcuno avrebbe chiesto «che sia sospesa l’assegnazione arbitraria del sesso alla nascita da parte di famiglia e medici, rimandandola al momento in cui la singola persona possa decidere autonomamente e in piena consapevolezza». Eppure riportare quel virgolettato appare fuorviante se si elimina il soggetto della frase: nel documento del Puglia Pride, infatti, tale affermazione è chiaramente inserita in un capitolo denominato "intersessualità" ed è a quai casi che si riferisce la richiesta.
Eppure quel piccolo dettaglio viene taciuto, facendo sì che la gente pensasse che si stava parlando di altro. E basta leggere i commenti per capire che tutto quell'odio è stato armato da un assunto falso, spacciato come verità rivelata da quell'integralismo cattolico che è ormai divenuto una costante fonte di persecuzione e di disinformazione. E lo stesso si è visto nelle fila della Manif pout tous, anche loro sempre attenti a rilanciare la disinformazione senza curarsi di verificarne l'attendibilità da parte dei loro laeder.

L'intersessualità è un termine usato per descrivere quelle persone i cui cromosomi sessuali, i genitali e/o i caratteri sessuali secondari non sono definibili come esclusivamente maschili o femminili. Un individuo intersessuale può presentare caratteristiche anatomo-fisiologiche sia maschili che femminili e spesso i medici decidono quel sesso attribuire in modo sommario (anche sbagliato, con gravi ripercussioni per l'identità che è stata erroneamente attribuita). La richiesta è dunque rivolta a questi casi e pare dettata da sano buonsenso. Un buonsenso che pare assente in chi deve falsificare le frasi altrui per trovare falsi appigli con cui legittimare le proprie posizioni.
3 commenti