Parma, nuova aggressione omofoba. Un rottweiler aizzato contro una coppia gay



Non accenna a scemare l'ondata di violenza omofobia che si è abbattuta sull'Italia, spesso fomentata dai seducenti gruppi "cattolici" che tanto si adoperano per sdoganare la discriminazione e il diprezzo verso il prossimo.
A Parma è una coppia gay ad aver sporto denuncia dopo essere stati vittima di una grave aggressione omofoba a Parma.
Lunedì sera i due avevano parcheggiato la loro autivettura presso il campo sportivo Gandolfi. Un uomo con un cane simile ad un rottweiler si è avvicinato loro e gli ha intimato di andarsene, dicendogli: “Le vostre schifezze le andate a fare altrove”. Il diverbio è degenerato e l’uomo ha aizzato il cane contro i due.
La violenza subita ha reso necessario il ricorso a cure mediche: al pronto soccorso sono stati medicati, uno con 3 punti di sutura e prognosi di 7 giorni, l’altro per 5. L’aggressore sarebbe stato riconosciuto come il custode di una vicina ditta.
2 commenti