Dieci nazioni in cui l'amore per un altro uomo è punito con la morte



Sono ancora dieci le nazioni che prevedono la pena di morte per chi viene ritenuto "colpevoli" di amare una persona del proprio sesso. Nell'elenco troviamo stati come l'Iran, l'Arabia Saudita, il Sudan, lo Yemen, la Nigeria, la Somalia, l'Afghanistan, il Mauritania, il Pakistane il Qatar.
A loro, però, si aggiungono anche alcuni stati in cui l'esecuzione capitale avviene anche se non è prevista dalla legge. È ad esempio in Iraq che simili esecuzioni sono state effettuate dalle milizie.
Anche a Gaza e dei Territori palestinesi la vita delle persone Llgbt è un inferno: a Gaza si viene uccisi, nall'Anp di Abu Mazen ci pensano i famigliar e sprsso la fuga verso Israele è l'unica via d'uscita per venire in Europa e sfuggire a quelle barbarie.
Nel Brunei si rischia l'entrata in vigore di una legge che criminalizza l'omosessualità, così cime negli Emirati Arabi Uniti sono state segnalate alcune interpretazioni della legge vigente che potrebbe prevedere la pena di morte per i gay (anche se fortunatamente non si ha notizia di alcuna esecuzione).
Commenti