Gli appuntamento di "Casa Tralaltro" al Padova Pride Village



Proseguono gli appuntamenti di "Casa Tralaltro" al Padova Pride Village. Giovedì 4 agosto, alle 21.30, si affronterà il grave quanto attuale tema del bullismo, fenomeno che, secondo l’ultimo rapporto dell’Istat pubblicato a fine 2015, interessa ben il 50% dei giovani tra gli 11 e i 17 anni: il 19,8% è vittima assidua di una delle "tipiche" azioni di bullismo, cioè le subisce più volte al mese. Per il 9,1% gli atti di prepotenza si ripetono con cadenza settimanale. L’incontro, dal significativo titolo “Bullismo e casi estremi. Salvarsi dal suicidio di può!” vedrà ospite Fabrizio Benetti di MaiMa, associazione che ha come obiettivo la lotta all'omofobia, il riconoscimento dei diritti e soprattutto si propone di combattere l'omofobia nelle scuole. Insieme a lui sul palco Elena De Rigo di Agedo, associazione nazionale costituita da genitori, parenti e amici di uomini e donne omosessuali, bisessuali e transessuali che s'impegna per l'affermazione dei loro diritti civili e per l'affermazione del diritto alla loro identità personale. Moderano Alessandro Pinarello e Filippo Biondi.

Venerdì 5 agosto proseguono gli appuntamenti culturali con Piergiorgio Paterlini, scrittore e giornalista di Repubblica e dell'edizione online de l'Espresso, dove tiene il blog d'autore «Le Nuvole». L’occasione è la ricorrenza dei venticinque anni dall’uscita del libro cult Ragazzi che amano ragazzi (Feltrinelli), long seller uscito nel 1991, che raccontava per la prima volta le storie normali di adolescenti gay normali. A casa, a scuola, al bar, in parrocchia, in vacanza. Tirandoli fuori da un fasullo, grottesco, irreale “torbido mondo degli omosessuali”. Le quindici interviste che compongono il libro sono delle piccole biografie. Gli intervistati sono degli adolescenti gay dai 15 ai 20 anni, residenti in diverse zone d'Italia. I ragazzi descrivono le loro esperienze, la scoperta e la consapevolezza di essere omosessuali, i rapporti e le rivelazioni con le persone delle loro vite, nonché le speranze per il futuro. Nel corso della sua attività di scrittore Piergiorgio Paterlini (Castelnovo di Sotto, Reggio Emilia, 1954) ha pubblicato una ventina di libri, alcuni dei quali tradotti in Francia, Spagna, Olanda, Stati Uniti. Ha scritto un'«autobiografia a quattro mani» con Gianni Vattimo, Non Essere Dio (2006). Nel 2013 ha pubblicato, per Einaudi, Fisica quantistica della vita quotidiana. 101 microromanzi; nel 2014, I brutti anatroccoli; nel 2015, Lasciate in pace Marcello. Ha scritto programmi per Radiorai e per Raidue, Raitre e La7, e testi per il teatro, fra cui l'adattamento de La Califfa, di Alberto Bevilacqua. Ha sceneggiato, inoltre, il film Niente paura, presentato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2010.
Commenti