Gli ospedali di Orlando hanno rinunciato alle spese mediche per le vittime del massacro al Pulse



Gli ospedali di Orlando che hanno contribuito a curare le vittime della strage del Pulse hanno annunciato che non eseguiranno alcuna fatturazione per le spese mediche sostenute per firnire assistenza alle vittime. La decisione è stata annunciata dall'Orlando Health e dal Florida Hospital.
Alcuni dei feriti, prevalentemente persone lgbt di origine ispanica, non avevano un'assicurazione medica e c'è stato il timore che non potessero affrontare i cisti delle cure ricevute dopo che il killer di Orlando ha aperto il fuoco sugli avventori del locale.
Si stima che il costo degli interventi effettuati sia di circa 5,5 milioni di dollari.
2 commenti