In migliaia invadono il lungomare per il Rimini Summer Pride



Mentre i fondamentalisti cristiani si erano dati appuntamento nella cappella del Priorato della Madonna di Loreto per pregare contro i gay, l'amore ha vinto anche questa volta. Sono migliaia le persone che hanno invaso il lungomare di Rimini, da piazzale kennedy, al porto e poi in piazzale Fellini per gli interventi sul palco.
Erano presenti anche l'assessore regionale Emma Petitti, l'assessore comunale Jamil Sadegholvaad ma anche tante famiglie con bambini che hanno voluto mostrare il volto migliore dell'Italia dinnanzi alla paura di quei fondamentalisti che indicano il prossimo come una minaccia, in una costante e infondata paura che qualcuno possa toccare il loro orticello. A mostrare la loro ferocia e la loro intolleranza sono stati una cinquantina di militanti di Forza Nuova che hanno dato vita a quella che forse sarebbe voluta essere una contro-manifestazione (anche se bastano i numeri ad indicare come si trattasse di una presenza irrisoria che è stata travolta dai canti e dell'allegria di chi crede più nell'amore che nell'odio).

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6]
Commenti