L'Onda Pride si chiude oggi a Gallipoli



Con l'appuntamento di domenica 21 agosto a Gallipoli (Le) con il Salento Pride, giunge al termine l'Onda Pride, la grande mobilitazione nazionale per i diritti delle persone lgbti convocata da Arcigay assieme alle altre associazioni del movimento omosessuale, lesbico, bisessuale e trans. "Quest'anno -commenta Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay- abbiamo raggiunto la cifra record di 21 Pride che hanno attraversato, da maggio ad agosto, altrettante città italiane, da Nord a Sud. Siamo scesi nelle strade di Napoli, Roma, Pavia, Treviso, Firenze, Genova, Palermo, Varese, Milano, Caserta, Bologna, Perugia, Cagliari, Latina, Catania, Taranto, Torino, Siracusa, Tropea, Rimini e siamo pronti a sfilare per le vie di Gallipoli, nel Salento. Abbiamo attraversato lo Stivale con la nostra onda, portando l'orgoglio e la ricchezza della diversità tanto nelle grandi città quanto nei piccoli centri. E nel farlo abbiamo portato nelle strade migliaia di persone, la parte migliore di questo Paese, quella che si batte per l'uguaglianza di tutte e tutti. L'Onda Pride ha dimostrato ancora una volta di essere uno straordinario esercizio di democrazia, una mobilitazione sincera e necessaria che tiene viva la battaglia per i diritti - umani, civili e sociali - in questo Paese. Ringrazio perciò tutte le attiviste e gli attivisti che si sono impegnati in questa grande impresa, a loro va il riconoscimento per aver regalato all'Italia, a chi la abita e a chi la attraversa, giornate di lotta e sorrisi, rivendicazioni e amore". Il Salento Pride partirà domenica 21 agosto alle 16,30 da Corso Capo di Leuca a Gallipoli: da lì il corteo si muoverà per raggiungere il suo approdo al Lido Por do Sol.
1 commento