Lo sciacallaggio di Militia Christi: il terremoto di questa notte è stato una punizione divina per le unioni civili



È il gruppo neofascista Militia Christi, parther di Adinolfi alle scorse elezioni comunali, il primo gruppo integralista ad aver insultato i morti del terremoto di questa notte a scopi propagandistici.
Mentre c'è chi piange per la morte dei propri cari, questa gente non ha trovato di meglio da fare che sostenere che quella sia stata la punizione divina per l'approvazione delle unioni civili. Ed è che alle 7.22 hanno pubblicato su Twitter il seguente messaggio :

La tragedia del #terremoto ci in interroghi sui nostri peccati e sull'abominio delle #unionicivili #conversione #preghiera #solidarietà

Lo stesso identico messaggio è poi stato riproposto intorno alle 14 anche su Facebook, peraltro ostentando una certa soddisfazione e vittimismo dinnanzi all'indignazione suscitata da quell'inaccettabile frase.
Forse con un po' di cinismo, si potrebbe anche notare che, se davvero quella fosse stata una "punizione divina", allora bisognerebbe domandarsi perché mai ad essere stata maggiormente danneggiate sia stata la quasi totalità delle chiese, ossia di quei luoghi che maggiormente si battono contro la piena uguaglianza dei cittadini.
29 commenti