Uno studio svela che l'odio verso i gay potrebbe celare un’attrazione impulsiva inconscia verso di loro



Avere atteggiamenti negativi contro i gay potrebbe celare un’attrazione impulsiva inconscia verso di loro. È quanto conferma uno studio scientifico condotto di alcuni studenti maschi in età da college che hanno delle attitudini negative nei confronti dei gay. I risultati, pubblicati su The Journal of Sexual Medicine, suggeriscono che possa esserci una relazione inconscia tra la loro attrazione verso immagini gay e le attitudini negative verso le persone gay.
Ma non solo. Lo studio mostra anche come l'omofobia sia legata ad un maggiore interesse maggiore nelle attività omosessuali rispetto a chi non mostra simili comportamenti oppositivi.
Il Dr. Boris Cheval, della University of Geneva, in Svizzera, ha spiegato che è ancora difficile dire quanto sia grande il ruolo che l’attrazione repressa verso gli individui dello stesso sesso gioca nella formazione degli atteggiamenti negativi contro i gay.
Già uno precedente studio aveva evidenziato mediante la misurazione dell’erezione del pene, che circa la metà degli omofobi si eccitavano a livello sessuale alla vista di video erotici che coinvolgevano persone dello stesso sesso.
14 commenti