Wikileaks fa outing di massa in Arabia Saudita



Wikileaks è stato fortemente criticato per la pubblicazione di alcuni documenti governativi sauditi che fanno l'outing di alcuni uomini gay, esponendoli al rischio di attacchi.
L'Arabia Saudita è uno dei Paesi più repressivi del mondo verso persone lgbt: essere gay può essere punito con pene vanno da una multa o dalla fustigazione fino a alla pena di morte.
Si ipotizza che la pubblicazione di tali documenti sia da imputarsi ad alcuni hacker russi.
Ira il gruppo è accusato di negligenza e noncuranza dinnanzi alla pubblicazione di informazioni di massa tra cui anche i dati personali di migliaia di persone saudite. Tra loro anche uomini che hanno fatto sesso con altri uomini e alcuni lavoratori domestici che sono stati torturati o sessualmente abusato da loro datori di lavoro. Per ciascuno di loro viene fornito il nome completo ed il numero di passaporto.
Nel caso dei gay, si temono rappresaglie o attacchi da parte dei "vigilantes", ossia di gruppi integralisti che vogliono giustiziare da sé le persone lgbt.
Commenti