Aggressione omofoba ai danni dell'organizzatore del Treviso Pride, quattro denunciati



Sono quattro le persone identificate e denunciate dalla polizia per l'aggressione ai danni di uno degli organizzatori del Treviso Pride, Simone Carnielli, che si verificò a margine della parata del 18 giugno scorso. L'uomo venne insultato e picchiato per aver osato organizzare una manifestazione sgradita all'integralismo e non stupisce come denunciati siano vicini agli ambienti di estrema destra del tifo organizzato del Treviso calcio.
Uno dei testimoni racconto: «Mi trovavo assieme alla mia ragazza quando, a un certo punto, ho visto un gruppo di sei o sette giovani che ha accerchiato l’uomo, che si trovava assieme ad una donna. Ho sentito che lo bersagliavano di insulti di carattere omofobo del tipo “frocio di merda” ed altri frasi irripetibili. Uno addirittura, visibilmente ubriaco, ha tolto la cinghia dei pantaloni e ha provato a rincorrerlo per prenderlo a cinghiate ma è stato fermato dal suo stesso gruppo di amici che, evidentemente, avevano capito che si stava esagerando. Poco dopo, ho sentito le sirene delle auto delle forze dell’ordine. Qualcuno, probabilmente, aveva capito che la situazione stava degenerando e ha preferito chiamare la polizia. Ciò che mi ha impressionato, in modo negativo, è stato il fatto che nessuno degli avventori dei locali della zona sia intervenuto in soccorso di quell’uomo».

Clicca qui per vedere le immagini acuiste dalla polizia.
Commenti