È boom di ascolti per il trono gay di Maria De Filippi



È stato un boom di ascolti quello che ha accolto l'esordio del trono gay a "Uomini e donne". Oltre 3 milioni e 43 mila spettatori hanno seguito il programma, registrando un 23,93% di share. Mezzo milione di telespettatori in più rispetto all'esordio di lunedì.
Ma non solo, la risonanza si è fatta sentire anche sui social network dove l'hashtag #uominiedonne è risultato trend topic per diverse ore. Tra i commenti spicca quello di Monica Cirinnà, che scrive: «Da oggi il trono gay entra con normalità a Uomini e Donne. Grazie a Maria De Filippi per il coraggio contro l'omofobia».

Durante il suo esordio, il tronista 23enne Claudio Sona ha raccontato: «Ho un bar di proprietà. Ho sempre lavorato, fin da ragazzino. A 23 anni ho deciso di aprire un locale, che mi costa tanta fatica e lavoro e che è stato il traguardo più importante della mia vita». «Ho avuto una infanzia felice. Per me la famiglia è quella che ti sa stare vicino, che ti sa consigliare, che ti aiuta senza mai chiedere nulla. Ho un bellissimo rapporto con mia mamma, che ha sempre appoggiato le mie scelte, è orgogliosa di me. Con papà rido un sacco, mi incita tante volte a fare delle cose che io da solo farei fatica a provare».
A dispetto di quegli integralisti che vorrebbero condannare al terrore i ragazzi nell'alimentare odio nei loro genitori, Claudio ha spiegato che il giorno più bellodella sua vita «è stato quello in cui ho confidato ai miei genitori di essere gay, avevo tanta paura di deluderli, di farli soffrire, di fare loro del male, ma mi hanno capito».
3 commenti