Francia. Deportati in Marocco due jihadisti pronti ricreare un nuova Orlando



Secondo i rapporti della polizia francese, due uomini che stavano pianificando un omicidio di massa all'interno di una discoteca gay sono stati deportati in Marocco dalle autorità.
Il giornale arabo Assabah aggiunge che Redouane Dahbi e Ayyoub Sadki avevano giurato fedeltà all'Isis ed erano pronti a mettere in atto il loro attacco a Place de la République, un locale gay nella città di Metz. Nei loro progetti era previsto anche l'uso di alcuni veicoli con cui avrebbero voluto investire quanti più pedoni possibili, così come era loro intenzione dare alle fiamme alcuni edifici.
Alcuni aspetti dell'attacco paiono voler ricalcare gli schemi già visti ad Orlando e a Nizza, dove sono state rispettivamente uccise 49 e 86 persone.
Il Marocco avrebbe chiesto il rimpatrio dei due uomini il 26 agosto scorso e provvederà a tenerli in custodia sino a quando non sarà pianificata la data per il loro processo. La stampa francese, così come l'Associated Press, precisano però che non vi sia alcuna conferma ufficiale alla vicenda.
1 commento