Il 75% degli atleti lgbt paralimpici ha vinto almeno una medaglia



Continua il grande successo sportivo degli atleti dichiaratamente lgbt. Dopo la pioggia di medaglie collezionate alle Olimpiadi di Rio, anche nove dei dodici atleti lgbt in gara alle Paralimpiadi di Rio ha vinto una medaglia. Un risultato che sul piano matematico ci porta ad appurare come il 75% di loro sia salito sul podio.
I traguardo raggiunto ci porta a vantare cinque medaglie d'oro, due argenti e tre bronzi. A salire sul gradino più alto del podio sono state Monique Burkland (Stati Uniti, pallavolo da seduti), Abby Dunkin eDesiree Miller (Stati Uniti, basket in carrozzina), Megan Giglia (Gran Bretagna, ciclismo) e Lee Pearson (Gran Bretagna, equitazione). La medaglia d'argento è stata conquistata da Lee Pearson (Gran Bretagna, equitazione) e Marieke Vervoort (Belgio, corsa in carrozzina). I bronzi sono stati meritati da Jen Armbruster and e Miller (Stati Uniti, pallarete) e Moran Samuel (Isdraele, canottaggio).
Commenti