Il presidente cileno annuncia una legge sul matrimonio egualitario nel 2017



È dinnanzi all'Assemblea generale delle Nazioni Unite che il presidente cileno, Michelle Bachelet, ha annunciato che un disegno di legge sull'introduzione del matrimonio egualitario verrà inviato al Congresso nella prima metà del 2017.
«Il mio governo si è impegnato a presentare al Congresso un disegno di legge sulla parità di matrimonio durante la prima metà del 2017 -ha annunciato Bachelet- inoltre verrà preso considerazione un supporto governativo alle diverse azioni intraprese per rafforzare i diritti della comunità LGBT, come la riforma delle leggi anti-discriminazione».
Nonostante la forte influenza che la Chiesa cattolica esercita sulle nazioni latinoamericane, il matrimonio egualitario è già stato introdotto in Argentina, Brasile, Uruguay e in alcune parti del Messico.
3 commenti