Mario Adinolfi sarà relatore alla festa nazionale di CasaPound



Si aprirà oggi a Chianciano la festa nazionale di CasaPound, una tre giorni di ridefinizione dell'attività politica del gruppo di estrema destra. Ma nello scorrere la lista dei relatori non si può fare a meno di notare come fra loro ci sarà anche Mario Adinolfi.
Ovviamente l'ultra-integralista sarà lì, vicepresidente di CasaPound Simone Di Stefano, a vomitare odio contro i gay attraverso una conferenza sul fantomatico "gender" che è ormai divenuto il cavallo di battaglia della sua propaganda.
Pare dunque crollare il muro di omertà che portava l'umo a negare come tutta l'odio riversato nel dome di Dio contro un'intera comunità servisse solo ad alimentare i consensi verso le destre estreme, in quel progetto politico in cui i peggiori pregiudizi delle persone vengono colpevolmente sfruttati per portare voti a quei partiti che promettono discriminazioni e distinguo di stampo fascista. Il tutto mentre Gandolfini spergiurava  che quei partiti non avessero nulla a che fare con la gente del Family day: un' affermazione che peraltro veniva smentita dalla lista degli organizzatori e che ora viene nuovamente sbugiardata da quell'Adinolfi che già durante le elezioni si alleò con l'estrema destra di Milithia Christi.

Clicca qui per guardare la locandina.
4 commenti