Sono almeno dieci gli atleti lgbt che partecipano alle Paralimpiadi di Rio 2016



Hanno ufficialmente preso il via le Paralimpiadi di Rio 2016. Saranno oltre 4mila gli atleti, di cui 101 italiani, che cercheranno di conquistarsi le 528 medaglie in palio.
Secondo i dati di Outsports, almeno dieci di loro sono persone lgbt. L'unico uomo è il pilota britannico Lee Pearson, mentre tra le donne figurano i nomi di Jen Armbruster (Usa, pallarete), Abby Dunkin (Usa, basket), Allison Jones (Usa, ciclismo), Angela Madsen (Usa, atletica), Asya Miller (Usa, pallarete), Desiree Miller (Usa, basket), Cindy Ouellet (Canada, basket), Moran Samuel (Israele, canottaggio) e Marieke Vervoort (Belgio, corsa in sedia a rotelle).
Nel leggere questa lista è necessario tener conto delle medesime considerazioni che erano state fatte per le Olimpiadi, osservato come solo i campioni più affermati e sicuri di non perdere i loro sponsor si fossero trovassero nelle condizioni di poter fare coming out. La percentuale di persone dichiarate diminuiva drasticamente fra gli atleti meno in vista ed è plausibile ipotizzare che gli atleti che possa essere ancora più difficile per hanno dovuto sfidare tantissimi pregiudizi per poter eccellere nei loro spot nonostante gli handicap fisici.
Alle Olimpiadi estive erano stati più di 50 atleti apertamente lgbt che hanno preso parte alle gare, conquistato un totale di nel 25 medaglie (di cui dieci d'oro).
Commenti