Arriva sul grande schermo la storia d'amore tra Barack e Michelle



Il 17 novembre arriva nelle sale cinematografiche italiane il film "Ti Amo Presidente", diretto da Richard Tanne e con TikaSumpter, Michelle Robinson e Parker Sawyers.
La pellicola mostra due inediti Barack e Michelle, al loro primo appuntamento nell’estate del 1989 nel quartiere di Chicago dal quale tutto è partito, Southside. Come dichiara il regista Richard Tanne, l’idea che ha portato alla scrittura prima, e poi alla realizzazione del film, è nata da uno sguardo, quello tra Michelle e Barack Obama: “C’è qualcosa di speciale nel modo in cui il Presidente e la first lady si guardano” afferma il regista “Il loro legame sembra autentico, profondo e vibrante . È una cosa rara”.
Il Presidente Obama e sua moglie hanno raccontato dell’inizio della loro storia in entrambe le campagne elettorali che li hanno visti protagonisti, ricordando peraltro le loro origini modeste, e la reticenza di Michelle a voler uscire con l’affascinante Barack.
Un incontro in un giorno d’estate del 1989, in una Chicago complice e più romantica che mai, riflesso del rapporto autentico che pian piano sboccerà fra i due giovani avvocati destinati a divenire la coppia più amata degli Stati Uniti d’America.
Il film, uscito negli States lo scorso agosto, è stato accolto dal pubblico americano con enorme entusiasmo a dimostrazione della grande ammirazione e affetto di cui godono Barack e Michelle in patria e più in generale, in tutto il mondo.
Vincitore di un Oscar®, per la miglior canzone originale, un Golden Globe, un Grammy e un Critic’s Choice Award per il brano “Glory”, da lui scritto e interpretato insieme a Common, composto per il film Selma di Ava DuVernay, John Legend, è fra i produttori esecutivi del film, per cui ha composto un brano dal titolo “Start”, in cui sulle romantiche note suonate dal pianoforte, ci si immerge in una magica atmosfera senza tempo, proprio come l’incontro fra Barack e Michelle, dopo il quale nulla sarebbe stato più come prima.
Tutto nel film è curato nei minimi dettagli, costumi, atmosfere, strade, automobili, per riportare lo spettatore esattamente al 1989, nella “Città del Vento”. Persino l’automobile di Obama nel film, una Nissan Santra gialla, è proprio come quella che il Presidente possedeva all’epoca dei suoi esordi da avvocato.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] - Video: [1]
3 commenti