La NuovaBQ difende chi «denigrare e offende» la reputazione dei gay che fanno coming out



In quel piano inclinato in cui gli inviti alla violenza da parte dell'integralismo cattolico sono sempre maggiori ai precedenti, si è giunti al temuto momento in cui si assiste ad un invito a delinquere a danno dei gay.
L'aggressione giunge dalle pagine de La Nuiva Bussola Quotidiana, dove il gruppo anti-gay guidato da Riccardo Cascioli attacca il Ministro della Dif­esa Roberta Pinotti che u­nirà civilmente due donne a Genova.­ Dicono:

La Difesa è ormai quella dei gay, tanto che una recente circolare del generale dell’Aeronautica Claudio G­abellini, rivolta al­Comando delle forze d­a combattimento dell’­Aeronautica, pubblicata dopo l’unione tra ­un maresciallo e un civile, così recita: «Chi fa outing non può­ e non deve avere val­utazioni e trattament­i diversi dall'ordinario. Sarà considerato­ illegittimo ogni commento o comportamento teso a denigrare e offendere la reputazio­ne di detto personale».
L'esercito si è schierato a difesa delle rivendicazione del mondo omosessualista e chi difenderà la famiglia?

Tralasciando quanto sia patetico il tirare fuori la "famiglia" quasi se bastasse quella parola a giustificare ogni violenza (un po' come quando i nazisti tiravano in ballo gli "ariani"), pare gravissimo il sostenere che sia doveroso «denigrare e offendere» la reputazione dei gay. Un invito alla violenza che ricorda troppo da vicino i militanti dell'Isis che si sentono legittimati a gettare i gay dai tetti.
Sostenere che i gay non debbano essere difesi da violenze e insulti equivale ad incoraggiare tali reati. E tutto ciò non è accettabile.
Commenti