L'integralismo cattolico sostiene che solo Putin e Orban siano cristiani (e che solo loro sconfiggeranno l'Aids)



L'Aids è colpa dei gay e di chi non inneggia ad un totalitarismo di estrema destra. A sostenerlo è il sito omofobo Basta Bugie in un articolo intitolato "Senza Cristo crolla la Civiltà…peccato che sembrano averlo capito solo Putin e Orban". In una strenua propaganda di tutto ciò che è vicino all'estrema destra e che pare ricordare il nazismo, il sedicente sito cristiano scrive:

Vladimir Putin, che ha visto da vicino la morte del marxismo-leninismo, sembra capire l’importanza cruciale del cristianesimo per Madre Russia; cerca di far rivivere la Chiesa ortodossa e di iscrivere il suo codice morale nella legislazione della Russia. Ci permettiamo di aggiungere anche Viktor Orban, il presidente dell’Ungheria, difensore della centralità della famiglia, della tradizione e della religione cattolica.
E che dire dell’America, il “Paese di Dio”? Il cristianesimo è stato scomunicato dalle scuole e dalla vita pubblica da due generazioni; l’insegnamento del Vecchio e Nuovo Testamento rigettato per legge; e da allora abbiamo assistito a un declino sociale sorprendentemente ripido. Dagli anni ’60 l’America ha toccato nuovi record in fatto di aborti, delitti violenti, carcerazioni, consumo di stupefacenti. Lo Aids non è comparso che dopo gli anni ’80, ma centinaia di migliaia ne sono già morti, e milioni soffrono di questa e delle patologie connesse.

Se la propaganda dell'integralismo cattolico ci ha abituato a castronerie di qualunque tipo, ma pare non esserci dine ad un uso politico di Dio attraverso affermazioni così folli. E dato che il sito si chiama Basta Bugie, forse dovrebbe esimermi dal raccontare bugie che negano l'evidenza di come in Russia vengono praticati 200 aborti ogni ora. E pare inutile anche ricordare loro che Putin non ha certo sconfitto l'Aids, contrariamente ad una Svezia che ha politiche inclusive a loro sgradite.

L'articolo è stato poi pubblicato dal circolo Christus Rex vicino a Forza Nuova, quasi bastasse una dimostrazione di quale sia la reale finalità politica di simili articoli di mera propaganda.
5 commenti