Dopo la vittoria di Trump, Salvini scrive: «Sto organizzando la mia squadra di governo»



La vittoria di Trump sta facendo gongolare Salvini, eccitato all'idea di come il populismo e l'uso del terrore possano permettere a personaggi così impresentabili di salire al potere. Ed è in un susseguirsi di messaggi che il leader leghista ha sfoderato il suo anti-europeismo dicendosi certo che grazie a Trump e al suo amico Putin, lui e Le Pen potranno contribuire alla distruzione dell'Europa in modo che l'integralismo possa marciare indisturbato sotto la guida di Mosca. Attraverso Twitter,  incurante di come il presidente si affrettò a negare di conoscerlo, Salvini ha dapprima cercato visibilità pubblicando le immagini che li ritraggono insieme per poi aggiungere: «Per Napolitano la vittoria di Trump è un evento sconvolgente. L'anziano europeista comunista è sconvolto, io sono felice!».
Se ormai siamo abituati a come Salvini basi la sua strategia politica sull'insulto e sulla strumentalizzazione, sconvolgente è come si sia lanciato anche nel dare per scontato che la vittoria di Trump garantirà a lui il governo dell'Italia. Sempre attraverso Twitter, scrive: «Sto ragionando anche con persone interessanti fuori Lega, potrebbero comporre la mia squadra di governo».
Non è chiaro perché Salvini voglia pensare ad un suo governo dato che non ci sono state elezioni (e i consensi al suo partito sono in caduta libera), ma forse è osservando come l'arroganza e la violenza di Trump abbiano avuto effetti sulla popolazione più ignorante che Salvini si sta apprestando a fare altrettanto, magari sognando di poter distruggere il nostro futuro fra gli applausi al pari di come fecero Hitler o Mussolini.

Immagini: [1] [2] [3] [4]
2 commenti