Il Daily Mail è furioso perché il giudice che ha bloccato la Brexit è gay



Par uno scherzo ma non è così. Il Daily Mail è apparso furioso perché un giudice «apertamente gay» ha consegnato una una sentenza su Brexit a loro poco gradita. E vien da sé che l'aver utilizzato la dicitura «apertamente gay» come un qualcosa che dovesse screditarlo non è stato preso bene dagli inglesi e sui social network si rincorrono le critiche e le prese in giro.
Fatto sta che l'Alta Corte inglese ha stabilito che il governo del Regno Unito, dopo il risultato referendario della scorsa estate, potrà innescare solo il processo per lasciare l'Unione Europea solo attraverso un voto in Parlamento.
La notizia non è piaciuta agli attivisti del Brexit, i quali speravano che il primo ministro Theresa May potesse avvalersi del suo potere per assumere in completa autonomia ogni decisione sul tema senza la necessità di consultare e confrontarsi con i parlamentari più scettici. Ed anche il pro-Brexit Daily Mail si è mostrato infuriato per la sentenza, al punto da titolare: "Tre giudici che hanno bloccato Brexit: uno che ha fondato un gruppo di diritto europeo, un altro viene pagano milioni dai contribuenti per un consiglio e il terzo è un gay dichiarato ex schermitore olimpico".
Il giudice «apertamente gay» è Sir Terence Etherton, un uomo che vanta più di quattro decenni di esperienza nei tribunali e che ricopre la seconda carica più importante della magistrature. E riguardo al suo passato sportivo, Etherton si qualificò per le Olimpiadi estive che si tennero nel 1980 a Mosca. Il giudice ha anche contratto un'unione civile nel 2006 e l'ha convertita in un matrimonio nel 2014. Una volta nominato Lord alla Corte d'Appello nel 2008, l'uomo dichiarò: «La mia nomina dimostra anche che la diversità nella sessualità non è una barra di avanzamento fino ai più alti livelli della magistratura».
Solo dopo le proteste e le immancabili prese in giro, il Daily Mail ha modificato il suo titolo ed ha rimosso le "accuse" rivolte al terzo giudice.
3 commenti