La California respinge la legge che avrebbe vietato la realizzazione di film porno bareback



In concomitanza con le elezioni presidenziali, in alcuni stati americani si sono votate anche tutta una serie di proposte politiche. In California, ad esempio, gli elettori sono stati chiamati ad esprimersi anche sulla proposta di legge presentata dall'attivista Michael Weinstein della AIDS Healthcare Foundation che mirava a vietare all'interno dello stato la realizzazione di film pornografici che non prevedessero l'uso del preservativo.
La proposta era stata fortemente contrastata dalle società di intrattenimento per adulti e da altri gruppi di salute sessuale, sollevando timori riguardo alla possibilità che un divieto assoluto avrebbe semplicemente spostato le produzioni in altri stati, magari anche in luoghi dove non sono previste le regolari procedure di controllo della salute sessuale attualmente imposte in California.
All'82,3% dello spoglio, risulta che 3.411.983 elettori (pari al 45,8% delle schede scrutinate) hanno appoggiato la proposta di legge mentre 4.040.256 (ossia il 54,2%) hanno votato contro. La contea di Los Angeles è risultata la più incline a sostenere il divieto mentre contee regionali più piccole hanno ottenuto percentuali di opposizioni molto maggiori.
2 commenti