Madre picchiava la figlia perché lesbica



Picchiava la figlia quindicenne perché lesbica. È questa la pesante accusa rivolta ad una donna di Detroit, la quale non avrebbe mai accettato l'omosessualità della figlia sino a spingersi a gesti di violenza per "punire" la sua natura
Il calvario ha avuto inizio lo scorso 11 novembre, quando la madre ha trovato una lettera d'amore scritta dalla figlia e rivolta ad un'altra ragazza. La sua ira è stata immediata: precipitatasi a scola, ha fatto uscire l'ha figlia e l'ha portata a casa per picchiarla brutalmente. «Non sei più mia figlia e non puoi più vivere in questa casa», le avrebbe anche detto.
Ora ad occuparsi del caso sono gli investigatori della polizia di Detroit, i quali hanno già provveduto a vietare alla donna qualunque contatto con la quattordicenne, ora al sicuro dopo essere stata affidata alla custodia del padre.
1 commento