Addio a Franco, lo sposo di 83 che prese parte alla prima unione civile di Torino



Insieme a Gianni, suo marito, era stato il protagonista della prima unione civile di Torino. Dopo 52 anni di vita trascorsa insieme, i due avevano potuto finalmente veder riconosciuta la proprio unione anche dallo Stato dopo un'intera vita trascorsa a battersi per i diritti di chi si ama.
Malato da tempo, Franco Perrello si è spento questa mattina all'età di 83 anni. Suo marito, Gianni, gli è stato accanto sino all'ultimo momento ed ora promette che onorerà la sua memoria proseguendo la comune battaglia per l'uguaglianza di tutte le persone.
Ferventi cristiani, avevano anche scritto al Papa una toccante lettera volta a chiedere un'apertura della Chiesa ai matrimoni gay e al superamento dei pregiudizi, come quell'obbligo alla castità con cui i prelati vorrebbero togliere il diritto alla vita ad un intero gruppo sociale solo per la loro incapacità a conciliare la loro esistenza con quei dogmi che nei secoli sono stati alla base di tutte le persecuzione passate compiute nel nome di Dio.
La loro figura era nota anche per essere stata una delle prime coppie di persone anziane ad essere ricorsi alla Legge Cirinnà per veder riconosciuto il loro progetto di vita
3 commenti