Australia. Accoltella il fratello perché gay, poi esce di casa ed investe in auto 24 passanti



La storia arriva da Melbourne, in Australia. Incapace di accettare l'omosessualità del fratello, il 26enne Dimitrious James Gargasoulas lo ha brutalmente pugnalato in volto sino a ridurlo in fin di vita.
La madre ha assistito alla scena ma si è detta impotente dinnanzi a quel raptus di follia: «Jimmy stava picchiando Angelo per la sua sessualità, non l’ho mai visto così. Poi continuava a dire "ucciderò tutti i gay e le lesbiche". Non era il Jimmy che io ho cresciuto», racconta.
Dopo aver ridotto in fin di vita il fratello, James è uscito di casa, ha preso l'auto ed ha intrapreso una folle corsa che l'ha portato ad investire alcuni passati. Il tragico bilancio è di 4 morti e 20 feriti.
Mentre la vittima è ora ricoverate in gravi condizioni in ospedale, i media australiani osservano come l'aggressore fosse già conosciuto alle autorità per i suoi atteggiamenti violenti ed osservano come sul suo profilo Facebook vi fosse svariato materiale in cui il ragazzo inneggiava a personaggi come Adolf Hitler.
1 commento